venerdì 9 dicembre 2016

Un'opera di Germano Ceschi per il Piccolomuseo di Fighille

Ceschi visto da Man

Come annunciato nei giorni scorsi l'artista riminese Germano Ceschi ha donato un'opera al Piccolomuseo di Fighille. E' l'opera n. 138 del nostro catalogo generale:

l'opera donata al Piccolomuseo di Fighille
Sull'artista Ceschi il prof. Franco Ruinetti ci ha inviato questo testo critico: 
Guardo i dipinti di Germano Ceschi, che non sono facili eppure mi chiamano, talvolta anche se non li ho davanti. Ho parlato di essi con gente interessata all'arte e ognuno ha detto la sua, ma con un denominatore comune, che è l'inquietudine. L'autore non commenta la propria produzione, non spiega se stesso, è riservato e schivo. Allora io dico la mia e parto da quando, ancor giovane, dipingeva paesaggi, vedute radenti con orizzonti al limitare, dai colori battenti nei prosceni, che si scioglievano ai confini del cielo. Erano interessanti, ma ad un certo momento non volle più adagiarsi nella dolcezza dei violini e andò oltre, cercò di superare la superficie dell'apparenza, i colori persero il sorriso e le figure divennero tracciati, orme del pensiero. Comunque ancora, talvolta balza al presente, derivante da un sentimento tenace, qualche veduta di Rimini, sua patria e culla. 


Ogni soggetto, inteso con quel personale inconfondibile lessico pittorico coniugato in termini classici, risulta come miraggio in lotta con un deserto che avanza inesorabile. In altri quadri sembra sul punto di comparire, definirsi, un argomento, parvenza leggibile, ma l'attesa è inutile. Essi, con i loro enigmi, contagiano, parlo per me, malinconia, di più: tristezza, anzi angoscia. Intravvedo campi di fango secco e screpolato con la nostalgia verde dei prati, mi perdo in tessiture come di ragnatele grigie che hanno una segreta eco nel cielo azzurro. Ci sono sparsi, ma accordati, ora dei segni geometrici, ora incisioni di simboli, poi brevi apporti materici, inoltre caratteri simili a quelli cuneiformi, che viene la tentazione di leggere. C'è, mi pervade, una musica lenta quasi monocorde nella densità del silenzio. Certe proposte non lasciano indifferenti. L'opera d'arte può essere anche denuncia ed è valida indipendentemente da quello che rappresenta, come dichiara un testimone che si chiama Kandinskij.


A volte, nei quadri di Ceschi, compaiono, nella nebbia del grigio o nella stanchezza di un colore impensabile, tra ocra e violetto, barlumi appena percepibili che potrebbero alludere all'estrema luce del tramonto, ma, perché no, anche al miracolo di una nuova aurora. Le emozioni che accendono i dipinti di questo autore sono diverse, come sono diversi coloro che li incontrano. L'artista sviluppa anche il tema, dell'inquinamento, che nega la bellezza alle generazioni future e laddove la speranza si va spegnendo non è un vanto appartenere alla civiltà.

l'artista Ceschi del gruppo "Artisti Riministi"


Nei prossimi giorni pubblicheremo una scheda biografica sull'autrice.

mercoledì 7 dicembre 2016

Iniziative per il Natale al piccolomuseo di Fighille - La cartolina d'autore 2016


In occasione del Natale 2016 prosegue l'iniziativa lanciata lo scorso anno dal Piccolomuseo di Fighille con la speranza che possa diventare una felice tradizione e un appuntamento per i collezionisti. Si tratta della CARTOLINA d'AUTORE. 
Ogni anno, in occasione del Natale, chiameremo un diverso artista, selezionato fra coloro che sono presenti nella nostra collezione, a realizzare una cartolina natalizia di auguri che verrà stampata in formato 21x30 cm, a tiratura limitata e numerata a mano, e distribuita in una speciale cartella contenente le note biografiche dell'autore.
Dopo la cartolina 2015 realizzata da Enzo Maneglia, quest'anno l'artista selezionato è Diego D'Ambrosi.
In distribuzione gratuita per le prossime festività.



martedì 6 dicembre 2016

Le opere di Ceschi e Grossi per il Piccolomuseo di Fighille !

Comunichiamo con estremo piacere che la collezione del Piccolomuseo di Fighille non smette di crescere e acquisire nuove opere e nuovi importanti autori. Giungeranno infatti nei prossimi giorni le opere n. 138 e n. 139 della collezione.

E' di questi giorni la notizia della donazione di un'opera al museo da parte degli artisti riminesi Germano Ceschi e Giorgio Grossi. Li ringraziamo di cuore. Appena le opere, grazie alla collaborazione del prof. Franco Ruinetti, giungeranno al museo ne pubblicheremo le immagini. Nei prossimi giorni daremo le informazioni sugli autori.

GERMANO CESCHI

GIORGIO GROSSI 


lunedì 5 dicembre 2016

Gli spilli di maneglia (223)



...il referendum va agli archivi con una schiacciante vittoria del NO e alle viste nuove elezioni per un nuovo Governo...!! 
 

domenica 4 dicembre 2016

giovedì 1 dicembre 2016

Con l'occhio dell'artista - vedute di Fighille (70)


Una originale veduta di un angolo di Fighille interpretato dall'artista Jan Manet per FighillExtempore 2016.

mercoledì 30 novembre 2016

lunedì 28 novembre 2016

Gli spilli di maneglia (222)



...si avvicina il referendum e con esso la fine del "mare di proclami, insulti e falsità" che sta riempendo ad ogni ora tutti i "media" italiani !! 
 

domenica 27 novembre 2016

Opera della settimana (217)


L'opera selezionata per questa settimana è dell'artista Giuseppe Amoroso De Respinis:


sabato 26 novembre 2016

venerdì 25 novembre 2016

Concorsi di pittura 2016 - Risultati (11) / Stanghella


Si è svolta nelle scorse settimane a Stanghella (Pd) la prima edizione di Acquerella organizzato dal Circolo Culturale "La Tavolozza" presso la suggestiva sede di “Villa Centanini” (Centro Anziani) in Stanghella. La manifestazione si è conclusa con un bilancio molto positivo con la partecipazione di 59 artisti. 

Al termine della bella giornata la giuria ha stilato la seguente graduatoria: 
1° ROBERTO SCANTAMBURLO
2° ADRIANA MORO
3°SILVIO BOMBARDA

Ecco alcune foto dell'evento:

la premiazione del vincitore

giovedì 24 novembre 2016

Visti al museo (150) - D'Ambrosi, Zenerato e De Gobbis

  

Segnaliamo questa importante mostra collettiva in cui saranno protagonisti, fra gli altri, alcuni artisti presenti nella collezione del Piccolomuseo di Fighille: Gianfranco Zenerato, Sebastian De Gobbis, Diego D'Ambrosi. Ad essi si aggiungono gli artisti Gianpaolo Sabbadini, Lorena Fabbri e Savini per la collettiva dal titolo. "6 artisti per una nuova figurazione" in scena dal 12 novembre al 10 dicembre 2016 presso la Galleria Signorini - Palazzo Laurenti di Lendinara (Rovigo).




mercoledì 23 novembre 2016

Scorci critici di F.Ruinetti sull'opera di Sergio Massetti


sull'opera di

SERGIO MASSETTI

Tutto diviene, tutto si trasforma quando demiurgo è l'artista in cui urge l'humus incontenibile della creatività. Sergio Massetti è alla continua ricerca di realtà nuove, di assemblaggi e coniugazioni apparentemente impossibili, che acquistano ancora un'altra vita, sorprendente identità, piacevole illusione. Incontri cercati o casuali accendono il lampo dell'ispirazione. Il verbo della creatività può avere origine da cose semplici, ad esempio la posateria di casa o, come succede il più delle volte, da oggetti morti, ormai inutili, che riposano dimenticati nei cimiteri a cielo aperto delle discariche.
Vedere certe realizzazioni è come viaggiare in un'altra dimensione, in un sogno dove un piccolo insetto innocuo diventa gigante e si veste di nichel lucente o altri materiali; può avere le elitre realizzate con palette di plastica, ferme sull'atto di vibrare, e le zampe, da feroce guerriero, fatte con schiaccianoci aperti che mostrano i denti.
Con oggetti, trovati nei campi della fantasia a briglia sciolta con le scintille delle intuizioni, tra loro parenti, più frequentemente eterocliti, prendono forma pesci, cavalli, motivi vegetali e altro, tanto altro. I singoli componenti, variamente uniti, perdono se stessi e compongono organismi del tutto lontani dalla loro natura, che vivono nella luce dell'invenzione.


L'esistenza, per questo autore, è ricca di incontri, di stimoli. Un reperto, gettato via, ridotto a niente, ormai insignificante, gli appare latore di altri significati. In definitiva è la cosa reietta che dialoga con chi la sa ascoltare. L'artista va oltre. L'opera nasce da un disegno, talvolta solo mentale, che è l'impronta dell'idea, si svolge con saldature, avvitamenti, incollature, incastri. Quindi i risultati avvengono per aggiunzioni di oggetti o porzioni di essi trovati dallo scandaglio dell'intelligenza. Che è la guida e si confronta con i molteplici e multiformi residuati del consumismo.
Certe composizioni hanno qualcosa di calamitante perché incuriosiscono, chiamano anche tramite i loro movimenti cromatici. Ecco, si può assistere ai continui rimbalzi di voci argentine nella chiarezza sfacciata dell'acciaio che subito si perde in elementi ferrosi grigio chiaro, poi scuro, mentre assorbe la luce il rosso vecchio, stanco del corpo di un gallo felicemente individuato nel serbatoio di un motociclo.
Sono sculture piccole o meno piccole di una produzione fertile. Derivano da un talento e una capacità tecnica evoluti. Allorché si guardano si capisce anche che chi le crea, mentre le assembla, prova piacere. Esse hanno e trasmettono la brezza di una componente ludica. Possono risvegliare il Palazzeschi della poesia “...lasciatemi divertire”. Hanno lo scatto dell'arte e il sorriso del gioco.
(Franco Ruinetti)



martedì 22 novembre 2016

Concorsi di pittura 2016 - Risultati (10) / Adria

 

Si è svolto nel mese di ottobre 2016 la cerimonia di premiazione del Premio di pittura "Via Ruzzina 2016" ad Adria (Rovigo) organizzato come da tradizione dalla Pro Loco di Adria. Per la sezione tema libero, la giuria ha decretato i seguenti premi principali previsti dal bando:

1° PREMIO: FRANCESCO FECCHIO
2° PREMIO: FENEK ROUHANI
3° PREMIO: MARIA GRAZIA FINESSI
4° PREMIO: EMIDIO BERNECOLI / PAOLO BRUGIOLO / MARCO CAMPORESE / ROSANNA CASAGRANDE / SANDRO CELLANETTI / GIAMPIETRO CAVEDON / MARINELLA FALCOMER / GIACOMO MINUTELLO

A questo link il video della premiazione.

Ecco alcune foto:

4° - Casagrande
4° - Cellanetti
4° - Cavedon
4° Falcomer
4° - Minutello

lunedì 21 novembre 2016

Gli spilli di maneglia (221)



...ha vinto Trump...e allora tutti sul carro di Trump.... sperando che alla prima curva non scenda tutti !!