Bando del Premio 2017

domenica 1 agosto 2010

Castiglioni Claudio


Claudio Castiglioni da alcuni anni si dedica a tempo pieno alla sua grande passione che è sempre stata l’acquarello, folgorato giovanissimo da William Turner e dai grandi acquarellisti inglesi.
Ancora ragazzo, ha la fortuna di poter dipingere “en plein air” con la grande Dina Bellotti, paesaggi di Roma e della campagna romana. In questi ultimi anni si è dedicato con caparbietà e slancio allo studio di grandi acquerellisti contemporanei. Il suo tratto veloce e libero non segue i canoni classici di questa magnifica tecnica convinto com’è che il risultato migliore in pittura si ottenga togliendo il più possibile e non aggiungendo dettagli.

«La pennellata di Castiglioni – spiega la critica d’arte Mara Ferloni – è a volte spregiudicata, ma crea atmosfere speciali dove i personaggi, quasi sempre presenti nei suoi lavori sono, come direbbe Vincent Van Gogh, “circondati dall’aria e sembrano poterla respirare”».

Castiglioni racconta, con immagini di luce e colore, le architetture di Piazza del Popolo, di Piazza Navona, di Via del Babbuino a Roma, o del Duomo di Milano, ma anche la poesia della natura, fra barche al tramonto, o le suggestioni del mare del porto di Nettuno.
Convinto sostenitore dell’associazionismo, promuove e fonda l’Associazione Romana Acquerellisti della quale diventa primo Presidente e della quale è tutt’ora Predidente Onorario. 
Partecipa con successo a numerose manifestazioni nazionali ed internazionali ed è protagonista in importanti mostre collettive. E' presente con una sua opera nel Piccolomuseo di Fighille dal 2016.


Clicca qui per visualizzare le opere presenti nel piccolomuseo di Fighille

http://fighillearte.blogspot.it/2010/10/opere-di-ido-erani-nel-museo.html