Bando del Premio 2017

venerdì 1 ottobre 2010

Serafini Laura

 

Laura Serafini, artista, vive ed opera ad Arezzo.
Dopo aver approfondito la conoscenza delle varie tecniche artistiche frequentando corsi di pittura, scultura e disegno di nudo dal vivo, dal 2005 ha iniziato a partecipare a rassegne d'arte, concorsi, premi nazionali ed internazionali, ottenendo importanti riconoscimenti. Ha esposto in numerose mostre, personali e collettive, in Italia, Francia, Germania e Bulgaria.
Con uno stile figurativo in costante evoluzione, intraprende un percorso artistico che negli anni la porta ad una personale riflessione sulla costruzione dell'identità: doloroso, contraddittorio, sorprendente cammino alla scoperta di se, intricata trama di sottili fili che legano corpo e anima. 
Le sue ultime originalissime opere sono realizzate a cicli: "seta", "carta-modelli", "mappe geografiche", "carte nautiche".
Sue opere figurano in numerose collezioni private e pubbliche, fra cui il piccolomuseo di Fighille (Pg) che dal 2014 accoglie una sua "carta nautica".


Approfondimenti sulla sua attività artistica possono essere tratti dal sito www.lauras.it.
Cosi’ ne parla l'artista aretino Alessandro Marrone: La dolce armonia delle sue opere, rende sovrano il colore. Forme reali che s'incrociano a sfondi ecletticamente lavorati, fanno si che quest'artista diverrà una promessa del panorama pittorico italiano, nella sua espressione figurativa. Una grande ricerca della scenografia di base delle opere, l'inserimento sensazionale del soggetto, fa denotare una struttura giovane ma ben decisa a realizzare nuove ricerche verso orizzonti romantici, figli di quest'arte che poco si professa e pochi sanno fare con veritas, forse fuori moda, ma l'arte non è moda e i tempi ne saranno la testimonianza. Auguro a questa giovane artista (ed ex allieva) il successo che merita e sono certo che in futuro vedremo sbocciare ancor di più la reale essenza e personalità di Laura Serafini, che ha intrapreso un cammino espressivo con molte sfaccettature ma un unico fine: sorprendere e affascinare lo spettatore, ignaro della forza di vita e concetto che scatena l'opera dell'artista, finchè non ne è di fronte e poi....

dal ciclo delle "carte geografiche"
dal ciclo dei "carta-modelli"
dal ciclo delle "sete"

Clicca qui per visualizzare le opere presenti nel piccolomuseo di Fighille

http://fighillearte.blogspot.it/2010/10/opere-di-laura-serafini-nel-museo.html