Bando del Premio 2017

mercoledì 30 aprile 2014

Sansepolcro: la Mostra degli Acquerelli

 

Gli acquerellisti di Viale Michelangelo hanno presentato le loro opere, sotto Pasqua, nella ribalta della Galleria di Viale Aggiunti, Sansepolcro. Ho visitato la mostra una mattina allegra per la luce nuova della primavera. E' stata una piacevole sorpresa. Conoscevo da tempo alcuni degli espositori che dimostrano d'aver fatto un percorso felicemente evolutivo. Essi, da tempo, hanno formato un sodalizio d'arte frequentando lo studio di Mario Baragli, a mezza costa della collina, che insieme a loro dipinge e, quale Maestro (non vuole tale menzione) nulla nasconde a livello di tecnica dell'acquerello luminoso, trasparente, sempre giovane. Sette gli autori che hanno esposto i loro dipinti. E' stato un avvenimento interessante. 
I quadri di Mario Baragli attraggono l'attenzione. Il suo autoritratto balza di fronte improvviso. Viene da salutarlo. Mai visti prima ritratti così vivi realizzati con questo linguaggio.


Passo nell'altra stanza dove incontro Adriano Cascianini. Sapevo fosse medico. Ora so che è anche pittore. Che bravo! Ma non voglio più fare questa esclamazione che vale per ognuno, per tutti. Anche lui propone paesaggi invernali, alberi, nature morte che spaziano dalla concretezza alla poesia e talvolta levitano nel sogno. Mi dice d'aver rubacchiato dal sapere di Baragli, del quale, come gli altri, rispetta la statura artistica. Mi indica un quadro con la neve, che non è dipinta. Essa è il supporto, c'è già nel bianco della carta, “...non la fai, ma è difficile, però poi ti riempie di soddisfazione.”

Un'altra parete è animata dai soggetti di Massimo Moriani, pure lui medico-pittore e inoltre cacciatore. Parlano di quest'ultima qualifica i dipinti con la cacciagione. Le penne e piume degli uccelli hanno macchie di colori densi, fermi sui corpi inanimati come note musicali rimaste sospese. Le melagrane hanno colori fragorosi, si sentono scricchiolare.

Seguono le opere di Luigi Falasconi. L'artista espone paesaggi, che si vestono con i colori delle stagioni. Si vedono case abbandonate nella solitudine e gli alberi d'autunno sono sul punto di spogliarsi al primo passaggio del vento. Ci sono altre case sulla collina (Grillaia) immerse nel silenzio. Così addossate, si fanno compagnia. Le aperture, senza gli infissi, sono orbite vuote.

Il realismo pittorico di Franco Vannini ha i colori ariosi e forti delle emozioni. Vari i soggetti. Vediamo un rigoglio di giovinezza quando giallo, azzurro, celeste cantano la luce di un mattino al mare (Trabucco), vediamo poi la dolcezza di un cane che, con quegli occhi, ti strappa una carezza.



Alessandro Fratini dimostra spiccata sensibilità per gli effetti luministici e nel rappresentare le trasparenze atmosferiche. Si consideri, al proposito la vaporosità aerea del “Casolare in Toscana”, si vedano le ombre colorate, come quelle degli impressionisti, che non coprono il terreno, ma lo lasciano trasparire. Sono interessanti certe prospettive (Ascoli Piceno, Piazza del Popolo), dove prevalgono la pietra ed il cielo e dove risuonano le note cromatiche che vestono quelle persone ora in gruppo, ora sparse.

Abbelliscono lo spazio di un'altra parete i fiori e la frutta dipinti da Margherita Bernardini. Qualche rametto di “Calicantus”, che attraversa il quadro, alcuni fiori e foglie di un “Oleandro rosa”, il rosso screziato che presto trascolora delle “Peonie” sono proposte di leggerezza, ali tese della mente.

Franco Ruinetti

L'esposizione si è svolta presso la Sala Esposizione Franco Alessandrini a Sansepolcro dal 12 al 22 Aprile 2014. Esposte opere di: Mario Baragli, Adriano Cascianini, Massimo Moriani, Enrico Falsconi, Franco Vannini, Alessandro Fratini, Margherita Bernardini. 

martedì 29 aprile 2014

Visti al museo (80) - Antonelli

 

Si svolgerà nei mesi di Giugno e Luglio presso la Galleria Lineadarte di Napoli l’ottava edizione dell’evento 20x20 Black&White, esposizione di carattere internazionale dedicata al piccolo formato. Quest’anno vedrà in esposizione due giovani artisti della Valtiberina: Riccardo Antonelli e Gilda Foni, che da ora, oltre che essere uniti nella vita, lo sono “ufficialmente“ anche nell’arte.

Diplomati entrambi all’Istituto Statale d’Arte  di Sansepolcro, si sono incontrati nel 1995 , iniziando il loro percorso nella vita e poi nell’arte, per dare vita ad un contesto domestico incentrato sull’avvicendamento e sulla collaborazione creativa fin da subito.

Insolita compartecipazione espositiva quindi, che di riflesso ricorda alcune famose coppie di  predecessori accomunate nell’arte, una fra tutti quella di Frida Kahlo e Diego Rivera.

Il maestro Antonelli, classe 1976, è ormai un artista che vanta numerose esperienze in ambito internazionale e che, nello stesso periodo , sarà impegnato nell’evento Ars Humana in occasione di Palazzolo Arte  a cura di Giovanni Pichi a Sansepolcro e, anche se non ancora ufficializzato fino a Maggio, esporrà in un importante evento internazionale a Roma in collaborazione con la Mondadori.

Gilda Foni, classe 1980, personalità creativa e poliedrica, espone per la prima volta in pubblico sebbene già da anni ha intrapreso un percorso di ricerca grafica in cui rielabora la sua ricca formazione.

La Foni ha il suo primo contatto con l’arte giovanissima, quando segue i laboratori teatrali di Andrea Merendelli e Luca Ricci. Da qui si appassiona alla studio del linguaggio del corpo e della scrittura creativa, seguendo parallelamente seminari e laboratori in Italia con docenti di calibro internazionale.

Nel 2010 conosce e segue un seminario di Alejandro Jodorowsky, ed inizia uno studio sulla simbologia e sulle potenzialità formative e terapeutiche delle arti.

Negli anni successivi ha tenuto dei laboratori con bambini, adulti e ragazzi disabili nei quali si è servita delle varie forme creative per incentivare vari percorsi di crescita individuali e dove l’arte è stata elemento trainante per gli obbiettivi terapeutici.

Il linguaggio artistico di Gilda Foni, racchiude un’infinita gamma di riferimenti simbolici che rimandano la mente alle raffigurazioni dei nativi d’America, alla cultura asiatica e sudamericana.

Il processo creativo è plasmato da una magica analisi emotiva che, con la figurazione, traccia sul supporto una sorta di mappa percettiva del pensiero. Oltre che alle opere grafiche e pittoriche, sta lavorando a dei progetti fotografici ed all’arte del riciclo, che saranno presentati collettivamente nella sua prima personale.

Un ambito familiare davvero stimolante e promettente quello della giovane famiglia biturgense quindi, che rimarca le forti energie e influenze artistiche del territorio, capace come sempre di generare nuove prospettive e sinergie in tutti campi della creatività umana, da quella produttiva a quella culturale.

lunedì 28 aprile 2014

Gli spilli di maneglia (84)

 


...il governo sembra camminare su un filo sempre piu' sottile (e in mezzo a stormi di gufi) verso un futuro quantomai incerto...

domenica 27 aprile 2014

sabato 26 aprile 2014

Arte in Valtiberina....continua Controverso

 

Prosegue con successo (fino al prossimo 4 maggio 2014) nello splendido scenario di Villa Magherini-Graziani a San Giustino Umbro (Pg) la collettiva d'arte internazionale "CONTROVERSO" manifestazione artistica organizzata da Melisciano Arte in collaborazione con il Comune di San Giustino.
Ecco alcune immagini:


venerdì 25 aprile 2014

Segnalazioni d'arte (109) - Soliera


Si svolgerà a Soliera (Modena) dal 25 aprile al 1° maggio 2014 la 10° edizione della rassegna pittorica dedicata al miniquadro. Tutte le informazioni sul sito dell'associazione: www.solierarte.it


giovedì 24 aprile 2014

Segnalazioni d'arte (108) - Avezzano

 

Si svolgerà ad Avezzano in Abruzzo il giorno 25 aprile il Premio di Pittura estemporanea sul tema "Avezzano 1944-2014: 70 anni dopo i bombardamenti".


La Parrocchia dello Spirito Santo di Avezzano ed il suo comitato feste, con il patrocinio del Comune di Avezzano, organizzano, in occasione del settantesimo anniversario dei bombardamenti della seconda guerra mondiale che provocarono “gravissime perdite umane e materiali” alla nostra città, un concorso di pittura estemporanea il cui tema sarà “Avezzano 1944-2014: 70 anni dopo i bombardamenti”. L’iniziativa, che avrà luogo il giorno 25 aprile, nasce con l’intenzione di dare maggiore divulgazione alla cultura della nostra storia ed intende coinvolgere artisti, maestri d’arte o semplici amatori o studenti delle scuole, licei, istituti e accademie d’arte, che potranno interpretare il tema della nostra storia mediante il forte mezzo della pittura.
Il concorso è aperto a tutti e prevede una quota di iscrizione pari a 8 euro da intendersi a parziale copertura dei costi organizzativi e comprendente anche un cestino-pranzo. È fatto obbligo ai partecipanti di dipingere in loco il giorno stesso dell’estemporanea fermo restando la piena libertà espressiva nell’utilizzo delle varie tecniche pittoriche e la possibilità per ogni partecipante di poter esporre, durante la giornata, anche altre opere per far mostra della propria tecnica. Il concorso culminerà intorno alle ore 18 con la premiazione delle opere migliori  (300 euro al 1° classificato,  200 euro al 2° classificato,  150 euro al 3° classificato più un  premio speciale al quadro scelto dalla giuria popolare).
Per maggiori informazioni, regolamento ed iscrizioni: 
comitatospiritosanto14@virgilio.it

mercoledì 23 aprile 2014

Visti al museo (79) - Rapiti

  

Dal 24 aprile al 17 maggio 2014 il Centro benessere “Corpo e Mente” di via Tanucci 21, ad Arezzo, ospita "Il sublime tra reale e surreale", mostra di pittura di Maurizio Rapiti.
È il terzo appuntamento di "L’incanto dell’essere tra corpo e mente", il nuovo progetto artistico curato da Marco Botti per il centro benessere situato a breve distanza dal centro sportivo Pantasport, che vedrà coinvolti fino al 13 dicembre 2014 otto artisti: Silvia Logi, Rossana Ruggiero, Maurizio Rapiti, Sofia Sguerri, Alessandro Schinco, Katarina Alivojvodic, Elisa Sestini ed Elisa Modesti.


Il vernissage della mostra, a ingresso gratuito, si terrà giovedì 24 aprile a partire dalle ore 20. Per l’occasione verrà offerto un buffet e sarà possibile degustare una pregiata selezione di vini proposti da Fattoria "Il Muro" della Famiglia Pancaro di Arezzo.  A seguire un evento musicale imperdibile, con un supergruppo che darà vita a un live imprevedibile. Laura Giannini e Andrea Ciri, rispettivamente voce e chitarra degli Sciapò incontrano due componenti dei Bugdub, Riccardo Tinti al cajón e Luca Viviani alla tromba, per presentare un irresistibile repertorio fatto di swing e cover internazionali riarrangiate.

martedì 22 aprile 2014

Gli spilli di maneglia (83)

 


...e alla fine, dopo fiumi di chiacchiere e polemiche, è finita all'italiana..a tarallucci e vino. 
Un bambino che non studia le tabelline di solito rischia una pena piu' dura...
anche questo è ITALIA !

lunedì 21 aprile 2014

Il traguardo dei 400.000 contatti !!!




Festeggiamo oggi 21 aprile 2014, un nuovo straordinario traguardo per il nostro blog che taglia il traguardo dei 400.000 contatti....


Opera della settimana (98)


L'opera selezionata per questa settimana è dell'artista Ermanno Vites:



domenica 20 aprile 2014

I nostri auguri per la Pasqua 2014

 
La Pro Loco Fighille augura 
a tutti una serena Pasqua !

La foto raffigura la XV stazione  (LA RESURREZIONE di CRISTO) della Via Crucis Fighille-Petriolo opera dell'artista Piero Paoli.

sabato 19 aprile 2014

Verso la Pasqua con....Raffaele Tarpani


All'avvicinarsi della Pasqua proponiamo alcune opere a tema sacro. Ecco un lavoro dell'artista umbro Raffaele Tarpani da ormai molti anni fra i protagonisti del piccolomuseo di Fighille.

Opera tratta da Via Crucis della Chiesa di San Lorenzo a Bastia Umbra

venerdì 18 aprile 2014

Via Crucis Fighille-Santuario di Petriolo


Come da tradizione torna anche quest'anno la Via Crucis in notturna lungo il suggestivo tracciato che da Fighille conduce al Santuario di Petriolo, illuminata da centinaia di fiaccole. Un percorso d'arte e fede grazie alle stazioni permanenti installate nel 2011 in memoria di Casi Americo e realizzate da 15 artisti di fama nazionale.
La Via Crucis si svolgerà questa sera venerdi 18 aprile 2014 alle ore 21 
 

Verso la Pasqua con....Gianni Mastrantoni


All'avvicinarsi della Pasqua proponiamo alcune opere a tema sacro. Ecco un lavoro dell'artista Gianni Mastrantoni fra i protagonisti del piccolomuseo di Fighille

Opera tratta da Via Crucis Spello

giovedì 17 aprile 2014

Verso la Pasqua con....Dario Polvani


All'avvicinarsi della Pasqua proponiamo alcune opere a tema sacro. Ecco un lavoro dell'artista aretino Dario Polvani protagonista del piccolomuseo di Fighille e della via Crucis d'Arte.....

Opera tratta da Via Crucis di Spello

mercoledì 16 aprile 2014

Verso la Pasqua con.....Vittorio Angini


All'avvicinarsi della Pasqua proponiamo alcune opere a tema sacro. Ecco un lavoro dell'artista aretino Vittorio Angini protagonista del piccolomuseo di Fighille con la sua opera nella via Crucis d'Arte.....



martedì 15 aprile 2014

lunedì 14 aprile 2014

Gli spilli di maneglia (82)

 


Nella complessa vicenda della riforma del Senato, fra mille resistenze, spunta ogni giorno una proposta alternativa "salva-poltrona" (l'ultima dell'ex ministro Chiti) finalizzata a guadagnare tempo nella speranza che il governo cada..... 
Oltre che in tempo di crisi siamo ormai anche in tempo di gufi.....